Sognare le stesse cose

Quando due persone sono unite da un sentimento forte come il nostro, viene spontaneo sognare le stesse cose. E questo non fa che rafforzare ancora di piA? il nostro amore…ops, scusa….mi A? scappato. So che non ti piace quando parlo d’amore o quando ti chiamo “amore mio”…lo capisco bene…A? perchA� sei timida e non vuoi mettere a disagio le persone vicino a noi che dovrebbero sopportare, nel posto di lavoro, due piccioncini come noi, tutto dolcezza e tenerezza. VabbA? qui non c’A? nessuno perA?, quindi magari potrei pure chiamarti cosA�…. comunque se tu sei cosA� altruista da rinunciare ad essere chiamata “amore mio” per il rispetto delle altre persone, chi sono io per non fare lo stesso e per tuo rispetto non chiamarti “amore mio”? TU, sei davvero stupenda, anche in queste tue piccole attenzioni e io non posso che reputarmi fortunato ad averti incontrato. Fortunato perchA� anche se non l’ammetti per i motivi di cui sopra, mi accorgo del tuo amore da tutti i gesti, anche i piA? piccoli, dai quali traspare il tuo fortissimo sentimento nei miei confronti. Non ultimo il fatto di desiderare le stesse cose…ok, io ti dico che vorrei stare accanto a te sempre e tu arrossisci e strabuzzi gli occhi per l’emozione; io ti dico che vorrei tu diventassi la mia vita e tu per la gioia quasi svieni e hai bisogno di sederti. Per non parlare poi dei viaggi che vorrei fare con te, e che per destino avverso non riusciamo mai a fare, anche quando ho giA� prenotato biglietti e hotel e devo poi disdire tutto di fretta. Ma so che tu, potendo, faresti di tutto con me, perchA? ci piace fare qualsiasi cosa insieme, anche nel week-end…solo che sei buona e dal venerdA� al lunedA� dedichi il tuo tempo agli altri. E sei cosA� generosa che non riesci quasi a pensare a te, tanto che non fai nemmeno le cose che piA? ti piacciono, come chiamarmi durante questi giorni… io ci sto male, A? vero, ma ti capisco e ci scherziamo su, com’A? che dici? Devi disintossicarti da me….ti piace sempre scherzare! A� anche per questo che mi piaci da impazzire, per il tuo scherzare, per la tua allegria e per come, sempre senza mai diventare monotona, riesci a dimostrarmi quello che provi.

TI Adoro

IO lady-era pills buy real cialis online

La gioia di incontrarsi

A� sempre un’emozione grandissima, quando ci incontriamo, vedere la gioia nel tuo sguardo…dai tuoi occhi capire quanto tu ci tenga a me, anche se non lo vuoi dimostrare. A� stupendo stare insieme e trascorrere piA? tempo possibile con te. Ok, qualche volta non mi dici dove vai…altre mi dai orari sbagliati, altre ancora mi dici che sei in un posto e poi ti ritrovo a chilometri di distanza. A� vero anche che ultimamente al mare mi chiedevi dove mi trovassi in modo da evitare il posto e fermarti a distanza di sicurezza…ma certamente A�lo facevi per rendere ancora piA? piacevole l’incontrarsi dopo un breve distacco. Lo vedo da come ti comporti, da come scappi per la gioia, quando mi vedi, certo sei riservata e non vuoi farlo notare agli altri, ma io ti conosco e ti capisco!

A� bello sapere che c’A? una persona che non attende altro che di rivedermi e sono fortunato che tu ci tenga cosA� tanto a me. Certamente A? dovuto a questo, unito alla tua riservatezza, il fatto che ancora non conosca nessun tuo amico; che ancora non possa prenderti per mano quando camminiamo, ma io so che tu ci tieni tantissimo a me e soffri anche tu a non poter essere liberi di dimostrare quello che sentiamo, ma tieni duro, vedrai che presto ci riusciremo.

Carissima TU, non nego che perA? mi piacerebbe, anche se sei riservata, almeno qualche momento di affetto in piA?….non so, tipo che ormai baci chiunque entri in ufficio, anche quelli che sbagliano porta e vengono da noi a chiedere dove si trovi il bagno, ma a A�me continui a salutarmi da lontano. Guarda che le persone che ci conoscono ormai hanno capito tutto da un po’ di tempo, comunque, se vorrai ancora nascondere la cosa, io ti capirA? perchA� rispetto la tua riservatezza e il tuo modo di essere.

Ti adoro, mia dolcissima TU.

8 ottobre 2014

Scusa TU, devo dirti una cosa, ti dispiace se ci sediamo su questa panchina? Giusto un attimo, non ti preoccupare…..

Vedi io vorrei che fra noi ci fosse sempre sinceritA� e chiarezza, quindi ho bisogno di dirti una cosa, perchA� non voglio che poi nascano dei problemi e delle incomprensioni. Ecco A? da un po’ che vorrei dirti questo perA? non A? semplice.A�GiA� da parecchio tempo lo vorrei fare, solo che non vorrei metterti in imbarazzo…..diciamo che tutto nasce da quello che dicono alcune persone e….sia ben chiaro io non ti direi mai certe cose, dovrei essere davvero matto per farlo, ma appunto non vorrei che poi questo ti desse fastidio. GiA� ieri Simone ci chiamava in un certo modo, ma molto prima….ti ricordi quando ho preso il coccus? bene quando ho ritrovato la venditrice per comprare il secondo A? stata lei a ricordarsi subito di me e cosa avevo comprato, ha detto che mi ha riconosciuto perchA� ero stato dolcissimo quando avevo comprato il primo e si vedeva che ero veramente innamorato…dai miei occhi e da come mi ero avvicinato di nascosto quando ti eri allontanata… poi mi ha chiesto dov’era la mia fidanzata…..

E quando siamo andati a Palau e abbiamo preso il traghetto e tutti ci guardavano come dei fidanzati e ho fatto quella corsa sotto il sole per farti prendere la motonave quando tu non ci speravi proprio piA?… ricordi? Che salito mi dicevano che dovevo ringraziare la mia fidanzata se mi avevano aspettato.E all’hotel ad Arzachena dove ci hanno preso di nuovo perA�due innamoratiA�e sono rimasti sorpresi quando abbiamo preso due singole….e Sergio? che ogni volta che chiamavo mi chiedeva se dovessi andare con il mio amore…..e Marco che faceva le battute a cavallo sulle coppie presenti…e le mamme e i ragazzi del campo e tutti i bambini che mi fermavano per chiedermi se eravamo fidanzati o che si vedeva nei nostri occhi che eravamo veramente innamorati…ecco, volevo chiarire questo, perchA� non vorrei che poi questo ti creasse qualche problema…. insomma io dovrei essere davvero uscito di testa per dirti ora….cioA? per stare qui davanti a te a parlarti di questo dovrei essere davvero pazzo….non ti direi mai una cosa di questo tipo, a meno che davvero non fossi diventato tutto d’un tratto scemo….a parlarti di fidanzati e di innamorati….TU A? ovvio, questo penso sia chiaro, che io non sono innamorato di te… questo penso non ci sia bisogno di dirlo, TU…io non sono innamorato di te, io sono PAZZO DI TE! Non riesco piA? a trattenerlo, a non dirlo, A? diventato troppo forte….TU…io sono davvero pazzo di te! PerA? questo io non te lo direi mai, a meno che davvero nonA�mi fossi rimbecillitoA�perchA� non vorrei metterti in imbarazzo.A�Ma quello che veramente non direi mai, quello che mi porterA? nella tomba piuttosto che dirtelo qui ora, guardandoti negli occhi, a meno che non sia davvero impazzito e uscito di testa,A? che… ti ricordi quando eravamo alla spiaggia del Principe, che tu ti sei addormentata accanto a me e io spostavo volta per volta l’ombrellone per evitare che prendessi troppo sole alla testa? Ecco quel giorno, mentre dormivi, avevi le labbra socchiuse ed eri stupenda, eri….eri davvero bellissima e io, e questo A? quello che mi porterA? nella tomba e non ammetterA? mai, nemmeno sotto tortura, a meno che nonA�siaA�diventato completamente pazzo, e io, ti dicevo, lA� in quella spiaggia, ho giurato che, fosse anche l’ultima cosa che farA? nella vita, ma un giorno avrei baciato quelle labbra.

 


 

Qui poi mi ero alzato e …invece hai iniziato a parlare tu. Quando ti ho detto questo, non mi aspettavo niente, pensavo mi avresti preso in giro e basta e mi avresti allontanato. Pensavo solo all’imbarazzo che ci sarebbe stato fra noi. E invece non mi hai preso in giro, anzi mi hai detto che anche tu provavi qualcosa per me….TU, quel giorno ero al settimo cielo: A�prima di tutto perchA� ero riuscito a dirti cosa provavo e A�quando queste cose si dicono, amplificano la loro forza; e poi perchA� scoprivo che anche tu provavi per me qualcosa di speciale.

Poi sono iniziate le montagne russe…con tu che con le tue scelte, per me incomprensibili, ogni volta mi ributtavi giA?.

Ma non importa: TI ADORO, stupenda TU! Da 8736 ore e anche piA?… ladyera cost of viagra in canada

8736 ore

Qui serve una piccola spiegazione: IO e TU si sono incontrati la prima volta quasi 6 anni fa. Si stavano occupando dell’allestimento per una manifestazione regionale…IO l’ha notata subito….era bellissima e simpatica…ma A? successa quella cosa strana che blocca a volte i cervelli dei maschietti: “A? troppo bella, non s’accorgerA� mai di me!” questo ha pensato IO. Ed effettivamente lei, cioA? TU, era davvero stupenda e per non tediarla e per non farsi male illudendosi, IO si A? fatto stupidamente da parte. IO e TU si sono poi incontrati altre volte, hanno anche litigato per colpa di un sordo e per colpa di un nano con molta fantasia le cose stavano, di nuovo, per prendere una brutta piega. Fino a quando IO,A�e siamo orientativamente 8736 ore fa, non ha chiesto a TU una mano per alcuni lavori. TU al periodo era fidanzata e il nano raccontava le sue storie senza senso. Per IO lei era sempre stupenda, era troppo per lui, pensava, e lei mai si sarebbe accorta di lui. Se IO avesse detto o fatto qualcosa, pensava, lei l’avrebbe preso in giro per la sua follia nel solo immaginare un eventuale interesse nei suoi confronti e magari si sarebbe allontanata…e questo rappresenta una prova del fatto che il cervello del povero IO era giA� andato in zuppa parecchio tempo fa: TU era giA� la causa della pazzia del nostro eroe. IO si accontentava e godeva della compagnia di TU, di ogni piccolo istante e non perdeva occasione per far si che potessero stare insieme. Ma anche questa era una follia: com’A? facile immaginare quei pochi istanti non bastano piA? ad IO e la sofferenza comincia a diventare insopportabile, intanto il tempo passa, entrambi lasciano i rispettivi compagni, i nani spariscono, i sordi idem e ci si ritrova d’estate. Ma questa storia A? piena di imprevisti e colpi di scena, spariti i vecchi antagonisti ora si fanno avanti il folletto dell’ansia e quello dello stress che di nuovo portano i nostri due protagonisti a incavolarsi senza motivo fra di loro; che con le parole e l’inganno cercano di allontanare IO e TU. Intanto TU si sente non considerata da IO che in realtA� ha l’indicazione da parte dei folletti che TU non lo sopporta e non si fida di lui, tanto da non voler, a detta del folletto, fare nessun viaggio con lui. Il problema in questo momento A? la comunicazione, IO e TU parlano di tutto fra loro, tranne che delle cose che gli fanno stare male…ed A? un problema che persiste….anche ora, proprio in questo momento, mentre scrivo, se solo parlassero un po’ di piA? forse starebbero meglio entrambi… IO si sente invece allontanato da TU e umiliato da lei, che, a detta sempre dei folletti, fingerebbe amicizia e simpatia. E arriviamo ad ottobre, ad una data particolare che sarA� oggetto di un prossimo articolo, in quella data IO racconta a TU tutto quello che sente e prova e TU gli dice che anche lei ha provato…ma che pensava che a lui lei non sarebbe mai interessata.

Capite la follia della situazione? Due persone che si piacciono, che si cercano, ma che per paura e idiozia non si trovano mai….e io dovrei rinunciare a lei per questo? Ora la frase cambia: “Lei A? troppo bella… non la voglio perdere!” lady-era pills

TU

TU A?:

    ladyera

  • una stupenda donna di 32 anni…ok, quasi 🙂
  • una sognatrice
  • bellissima
  • lievemente fancazzista
  • molto riservata
  • una testolina adorabile
  • una voce acida che a non sentirla per poche ore mi manca
  • una persona di cui fidarsi e su cui contare
  • un sorriso e due occhi che ti fanno impazzire
  • una giocatrice di pallavolo…almeno cosA� dice….
  • una complice perfetta

in there a generic viagra

IO

IO sono:

  • un bel giovincello 37enne che ci tiene a mantenere sempre saldo il suo livello di pazzia
  • un grande sportivo
  • un esperto programmatore
  • un formatore di animatori e altri cialtroni
  • literature analysis lady era pills

  • un uomo veramente pazzo di TU!