A pelle si sentono cose a cui le parole non sanno dare un nome…

metformin otc A pelle si sentono cose a cui le parole non sanno dare un nome…

Diversi anni fa, mentre si lavorava alla preparazione di uno stand di una fiera, sento un brivido, sento un qualcosa che mi fa fermare: A? qui! A? lei! chi sei? Non la vedo, praticamente non la conosco, ma A? come se sentissi uno sguardo su di me, come se sentissi una mano che mi accarezza….A? bello, per una volta sono sicuro. Ci impiego poco a trovarla, a riconoscerla. Non mi colpisce per la sua bellezza, davvero…all’inizio no, sembra quasi voglia confondersi con quanto la circonda, A? sempre dietro all’amica, sembra non voglia apparire. Eppure fra tutte le persone A? lei che mi ha chiamato in quel modo cosA� strano; A? lei che ho notato. Giuro che gli sguardi non si sono quasi mai incrociati. Giuro che pur stando ad un paio di metri di distanza, non ci siamo mai sfiorati. Eppure ci siamo chiamati! Nei giorni a seguire scopro quanto sia bella, incontrando il suo sguardo, parlandole. Quanto sia stupenda. Ma l’uomo A? idiota e il pensiero piA? sbagliato si fa largo nella mia mente: A? troppo per me. La fiera finisce. Ma il destino ci fa incontrare di nuovo, piA? volte, a distanza di anni, incurante della nostre vite. Lavoriamo insieme. Stiamo bene insieme, ci capiamo, siamo idioti allo stesso modo e ci cerchiamo. Non posso oltre, devo parlarle, devo dirglielo… da quel giorno, dopo quelle parole, nasce questo sito…

.. il nome, poi, sono riuscito a darlo: si chiama amore! lady-era pills

Se a volte mi contraddico…

Se a volte mi contraddico A? perchA� ti amo e la paura di perderti, a volte, mi fa fare le scelte sbagliate buying drugs ladyera

Pasqua 2015

Ciao TU,
e anche la Pasqua A? passata! Si, stranamente non ci siamo visti in questo week-end…purtroppo quando te ne ho parlato tu mi hai detto che ti eri giA� organizzata, certamente a malincuore, o triste pensando che, solo per il fatto che mi hai detto giusto qualche no, potessi essermi dimenticato di te. Ti voglio rassicurare che giammai potrA� accadere una cosa di questo tipo… e mi dispiace che per un mio ritardo, tu possa anche solo lontanamente aver pensato una cosa del genere. Sempre colpa dei ritardi, ma, in fin dei conti, tutto questo sito nasce per colpa di un ritardo e allora… continuiamo con il nostro racconto! Certo A? bellissimo passare le feste con i propri cari, purtroppo noi, non ci riusciamo mai, ma sono sicuro che prima o poi tutti questi impegni che hai finiranno e allora riusciremo a passare le feste insieme come si conviene a due persone che si vogliono bene come noi. Intanto, anche se fisicamente siamo lontani, tu sei sempre vicino a me nei miei pensieri e nei miei sogni, anche se pure lA�, ogni tanto, ti sento dire una parola tipo “scrollati”. Ma cosa vuole dire?
Comunque, anche se non ci siamo visti, sono riuscito lo stesso a farti avere l’uovo che avevo preso per te. Dopo che siamo rientrati dal bar, mi sono avvicinato alla macchina per prendere l’uovo, tu, forse avevi davvero molta fretta, ma ti sei fiondata in macchina. Una volta entrata hai bloccato le portiere (hai fatto bene, c’A? un sacco di gente malintenzionata in giro…), ma forse non ti sei accorta che io ero fuori con l’uovo in mano…o forse l’hai fatto in maniera scherzosa, come certamente era in maniera scherzosa che mi sei passata sul piede con la macchina o che mi stavi per stirare quando mi son piazzato davanti alla macchina per fermarti… e sA�, devo ammettere che A? sempre un po’ complicato farti un regalo, devi essere una persona davvero timida, perchA� penso sia questa la motivazione per cui cerchi di scappare sempre da me. E poi quanto sei burlona, hai sempre voglia di scherzare con me, tipo quando mi hai detto che non lo volevi, che l’avresti regalato e che comunque non l’avresti mangiato….ahhhh che burlona! Sei splendida anche per questo!
Ok PrinA�esa, spero tu abbia passato una splendida Pasqua, io, visto che sono rimasto da solo a casa, ne ho approfittato per fare un po’ di lavoro, indovina? sA� ho fatto anche il tuo, cosA� come rientri dalle ferie non devi subito metterti a lavorare e puoi riposarti ancora un po’.
Ti adoro
IO lady era pills